TH Resorts
IL MODO DI AGIRE DI TH RESORTS È FONDATO SUL RISPETTO DELLE PERSONE E DELL'AMBIENTE. L'IMPEGNO DEL GRUPPO SI ESPRIME ATTRAVERSO INIZIATIVE CONCRETE CHE COINVOLGONO COLLABORATORI E OSPITI DEI NOSTRI VILLAGGI
info@th-resorts.com
SEARCH:

La magia dello sci primaverile a Corvara

Circondata da imponenti cime dolomitiche, Corvara è una delle più incantevoli località dell’Alta Badia, la cui area sciistica, posizionata tra i 1.400 e i 2.700 metri d’altezza, offre 130 km di piste per tutti i gusti e le capacità, e altri 500 km di piste collegate sci ai piedi nel famoso comprensorio Dolomiti Superski, percorribile utilizzando un unico skipass. E se l’intera rete sciistica dispone di uno sviluppato sistema di innevamento programmatico, da non perdere assolutamente è l’emozionante pista della Coppa del mondo di sci alpino “Gran Risa”, sulla quale è possibile sperimentare le emozioni forti dei campioni del mondo. Non solo: la valle propone numerose escursioni con le racchette da neve lungo 80 km di sentieri ben curati e segnalati.

 

Il posto ideale per trascorrere una piacevole vacanza, sulla neve ma non solo, è il TH Corvara Greif Hotel affacciato sulle cime dolomitiche che lo circondano, è caratterizzato da un’atmosfera calda e accogliente, dall’ospitalità cordiale, dalla buona cucina e da tutti i servizi necessari e apprezzati da una famiglia. Caratteristica, poi, è la zona benessere: il Wellness Center del TH Corvara Greif Hotel comprende una piscina coperta e una scoperta che si affaccia con le vetrate sul gruppo del Sella e del monte Sassongher.

 

E se pensate che con l’arrivo di marzo la stagione dello sci sia agli sgoccioli, vi sbagliate di grosso. Anzi, proprio in primavera può sbocciare un modo diverso di sciare, perché la qualità della neve è morbida e invitante, il sole è più caldo, si respira un’aria frizzante e gli orari degli impianti si allungano (apertura anticipata e chiusura allungata). Insomma, un mix piacevole che può durare anche fino alla fine di aprile.

 

La magia dello sci primaverile ben si adatta agli sciatori esperti. E magari, specie di mattina, accompagnati da una guida alpina, è anche possibile approfittare della gioia di un fuoripista o di una sciata più avventurosa, lontano dalla folla, lontano dagli impianti, immersi in una natura suggestiva. 

 

Ma la seconda metà della stagione è il periodo migliore anche per far debuttare sulle piste i principianti, soprattutto i bambini. Il sole, le temperature più gradevoli, l’ambiente più rilassato e un manto nevoso non troppo gelato né troppo molle (così le immancabili cadute saranno più soft e meno dolorose) sono un ottimo viatico per inforcare gli sci senza stress né paure. Oltretutto, non c’è neppure bisogno di coprirsi troppo o di alzarsi dal letto presto.

 

Quindi, sciare a marzo significa: approfittare del sole e di giornate più lunghe, pranzare all’aria aperta (meglio se sulla terrazza di un ristorante in quota), concedersi un momento di relax comodamente allungati su una sedia a sdraio. E dopo lo sci? Spazio alle molte occasioni per rimettersi in forma in vista dell’estate, dal fitness ai massaggi, e per chiudere la giornata, un aperitivo con gli amici e una deliziosa cena.

 
 
 

Credit by: www.altabadia.org
Alta Badia_Ski_by Andre Schoenherr
Kids_by Patrick Steiner – QParks